Domani in biblioteca alle 14.15 "Strade che aggregano"

Con il primo incontro dell’Osservatorio di Genere prende il via il progetto G.I.G.A.

Il progetto G.I.G.A.., Gruppo d’Incontro Giovani e AggregAzione, proposto dall’associazione Strade d’Europa con la partecipazione del Comune di Macerata, di altre sette associazioni maceratesi, e cofinanziato dalla Regione Marche (Politiche giovanili) e dal Dipartimento della Gioventù nell’ambito dell’intervento “AggregAzione”, prende finalmente il via.

In programma domani, venerdì 21 aprile, alle ore 14,15, alla Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti, Strade che aggregano la prima delle tre attività organizzate dall'Osservatorio di Genere.

Grazie alla collaborazione avviata nel corso del 2016 con l'Associazione Nazionale di Toponomastica Femminile, l'iniziativa prevede un seminario di approfondimento sulle figure femminili presenti nelle intitolazioni delle vie della città con gli studenti e le studentesse dell’ ITC "Gentili" di Macerata. I ragazzi saranno protagonisti in una dimensione collettiva e attiva della propria città: la osserveranno, studieranno le dinamiche dello sviluppo urbanistico, e si interrogheranno sulla storia delle donne e degli uomini a cui le strade sono state intitolate riflettendo sulle ragioni delle intitolazioni e su quelle di tante assenze.

Gli appuntamenti con l'Osservatorio di Genere proseguiranno, sempre alla Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti, il 27 aprile con Camelia Boban, coordinatrice per l'Educazione nel Lazio di Wikimedia Italia, che proporrà un seminario di approfondimento dal titolo Wikipedia e il genere femminile. Voci enciclopediche femminili, e l'11 maggio con un workshop teorico/pratico che consentirà ai ragazzi dell’ ITC "Gentili" di Macerata di lavorare in archivio con le fonti storiche.

Categoria: