Chiusura in grande stile la stagione sinfonica il 19 aprile

Seong-Jin Cho per Appassionata

Un talento assoluto per il gran finale di Appassionata. Mercoledì 19 aprile alle 21 arriva sul palco del Teatro Lauro Rossi Seong-Jin Cho, il pianista che a soli 21 anni si è aggiudicato il Primo Premio alla XVII International Fryderyk Chopin Piano Competition di Varsavia, il concorso di categoria più celebre al mondo.

Nato a Seoul nel 1994, Seong-Jin Cho è il primo sudcoreano a vincere l'ambito riconoscimento, andato negli anni a musicisti straordinari come Maurizio Pollini (1960), Martha Argerich (1965) e Krystian Zimerman (1975), e si esibisce a Macerata dopo le performance con orchestre prestigiose sotto la direzione di Maestri come Myung-Whun Chung, Lorin Maazel, Marek Janowski, Mikhail Pletnev, Valery Gergiev e Vladimir Ashkenazy. Lo scorso febbraio, il trionfale debutto alla Carnegie Hall di New York e la notizia che Spotify ha inserito l'incisione in studio di Cho su Deutsche Grammophone del Concerto n.1 di Chopin nella Top 100 Piano Playlist insieme a musicisti del calibro di Glenn Gould e Murray Perahia.

Per i Concerti di Appassionata Seong-Jin Cho eseguela Sonatan.12 in fa maggiore "Parigina 4" K1 332 di Mozart, Images (prima e seconda serie) di Debussy e le Ballate n.1 op.23, n.2 op.38, n.3 op.47 e n.4 op.52 di Chopin.

La Sonatamozartiana rifugge lo stile galante e si propone ricca di idee e stati d'animo, esprimendo così la piena maturità del Classicismo viennese; le Ballate di Chopin in programma furono composte fra il 1831 e il 1843 e la n.1 op.23 in sol minore, in particolare, venne definita da Schumann "opera selvaggia e caratteristica" per l'atmosfera passionale che la pervade e che si conclude con una coda furiosa e inquieta.

Di Debussy, infine, la scelta di eseguire le due serie di Images datate 1901-1905 e 1907 riserva al pubblico maceratese l'ascolto di pagine oggi di rara esecuzione in Italia ma che costituiscono un momento fondamentale nell'evoluzione della fisionomia e del repertorio dello strumento perché hanno aperto la via alle sperimentazioni musicali del Novecento.

Per godere a pieno dello straordinario viaggio in note dal Classicismo di Mozart all'Impressionismo di Debussy, Appassionata ha organizzato un appuntamento di approfondimento ad ingresso gratuito: sempre mercoledì 19 aprile, alle 19 nella sala conferenze dell'Hotel Claudiani, il M° Giulio Starnoni introduce al programma del concerto con aneddoti sui compositori e la storia dello strumento principe della musica classica e cameristica. Seguirà un gustoso aperitivo con le specialità dell'azienda agricola Vicari di Morro d'Alba e del caseificio Marchese Marino di Monte San Martino.

La stagione 2016-2017 dei Concerti di Appassionata si avvale del sostegno del Comune di Macerata, del Mibact, della Regione Marche, della Società Civile dello Sferisterio-Eredi dei Cento Consorti, dell'Anmig sezione di Macerata, dell'Istituto Confucio. Con il patrocinio della Prefettura di Macerata e in collaborazione con Marcheconcerti, Unimc, Abamc, Fondazione Carima. Main sponsor della stagione sono Menghi Shoes, Mosca S.r.l. e APM.

Biglietti (da5 a20 euro) in vendita presso la biglietteria dei teatri in piazza Mazzini10 aMacerata, online su www.vivaticket.it. Agevolazioni per studenti e loro accompagnatori, ridotto per soci Appassionata e possessori Marcheconcerti Card.

Categoria: